Login
or
Register

Come illuminare il bagno con i LED

febbraio 15, 2016

Come illuminare il bagno con i LED

Sticky
0

 

realimm-2352

 

Sempre più spesso il bagno di casa è diventato un luogo dove rilassarsi e dove trascorrere diverso tempo da dedicare alla cura della propria persona. Sempre più persone vogliono organizzare questo ambiente cercando di ottenere, anche in casa, la propria SPA personale.

Da questo punto di vista, la corretta illuminazione contribuisce in maniera determinante a creare un’atmosfera piacevole e rilassante, capace di regalare un profondo benessere emozionale. Vediamo allora alcuni semplici suggerimenti da tenere sempre i considerazione.

Innanzi tutto è bene ricordare che in bagno ci sono due diversi obiettivi di illuminazione, il primo riguarda l’illuminazione generale della stanza ed il secondo l’illuminazione dello specchio posto generalmente sopra il lavandino.

Per quanto riguarda l’illuminazione dell’ambiente è necessario utilizzare delle luci diffuse attraverso delle plafoniere o degli incassi da inserire all’interno di un controsoffitto. In caso di utilizzo di luci direzionali poi, è necessario tenere in considerazione le possibili riflessioni generate sullo specchio. A causa della presenza di vapori ed all’elevata umidità è una buona norma scegliere delle lampade con un indice di protezione elevato superiore a IP40 o IP44. Ciò farà in modo di allungare notevolmente la vita delle lampade stesse, ottimizzando l’investimento nel tempo.

Per quanto riguardo lo specchio invece bisogna tenere in considerazione la presenza del lavandino quale ostacolo fisico ai movimenti, ed al fatto che le sporgenze naturali del viso creano necessariamente delle zone d’ombra sull’immagine riflessa. Per queste ragioni utilizzare delle luci direzionali sopra lo specchio amplifica ulteriormente questi problemi, quindi il mio suggerimento è quello di utilizzare anche qui delle luci diffuse.

Risolta la questione dell’illuminazione generale dell’ambiente, utilizzando led RGB si possono creare ambientazioni suggestive e rilassanti sfruttando gli spettacoli di colori che è possibile generare con questi prodotti. Oltre a ciò è anche possibile utilizzare delle luci direzionali con un cono di luce ristretto per valorizzare alcuni particolari di pregio dell’ambiente stesso. La scelta sulla temperatura di colore della luce è sempre una questione soggettiva e di gusto personale, comunque va ricordato che temperature di colore più basse corrispondono a luce calda mentre temperature più elevate corrispondono a luce fredda.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*